Gran Cono del Vesuvio e Valle dell’Inferno

L’itinerario proposto, composto da due percorsi distinti, consente di abbinare la visita del Gran Cono del Vesuvio, alla visione della c.d. Valle dell’Inferno, ovvero il fondo dell’antica caldera generata dallo sprofondamento del primigenio vulcano Somma. L’itinerario ha inizio con l’affascinante ascesa del Gran Cono. Raggiunto l’orlo craterico è possibile vedere il “tappo” di solida roccia che ostruisce il condotto di risalita del magma. Proseguendo si fa correre lo sguardo verso gli abitati della costa, il Golfo di Napoli e il percorso dell’immane colata generata dall’ultima eruzione. Terminata la visita del cratere si effettua un breve trasferimento a piedi, su strada asfaltata, di circa 10 minuti. Il sentiero della Valle dell’Inferno, che rappresenta la seconda fase dell’itinerario, e si svolge nella seconda metà della giornata, consente la visione di notevoli emergenze geomorfologiche e paesaggistiche tra le quali si segnalano: i dicchi, formatisi dall’intrusione di magma entro fratture dell’antico edificio vulcanico; uno svettante arco naturale posto alla sommità di un dicco; un’ampia balconata naturale che consente una veduta a volo d’uccello sul Golfo di Napoli.

Autore dell'articolo: Maurizio